Uno sguardo dallo spazio: i satelliti e la misurazione della terra dallo spazio

ANNULLATO
 
in collaborazione con CEASS L'olmo - Agenda 21
 
Programma
Il telerilevamento è una disciplina nata con l’introduzione degli strumenti di misura a distanza (primo fra tutti la macchina fotografica). Utilizzando particolari strumenti di misura detti sensori e specifiche metodologie interpretative per l’analisi dei dati acquisiti, il telerilevamento è in grado di fornire una misura di un oggetto o di un fenomeno standone a distanza e dunque senza entrare in contatto con ciò che viene misurato.
Grazie alle proprie caratteristiche, il telerilevamento è la tecnica attualmente più diffusa per il monitoraggio ambientale: gli strumenti vengono posti su satelliti e i dati acquisiti contribuiscono a “fotografare” di continuo lo stato del pianeta.
In formato grezzo i dati e le immagini acquisite vengono utilizzate per la divulgazione scientifica e, nella forma più comune, mostrate in televisione per supportare le previsioni meteorologiche. I dati elaborati, cioè le informazioni ricavate dall’interpretazione delle immagini acquisite, vengono, ad esempio, utilizzate per controllare o migliorare il funzionamento dei modelli di previsione meteorologica, per costruire mappe dettagliate del territorio, per monitorare lo stato dei ghiacciai e dunque ricavare informazioni sui cambiamenti climatici.
Nel corso che viene proposto saranno presentati gli aspetti fondamentali del telerilevamento come insieme di strumenti e metodologie interpretative per il monitoraggio ambientale. Verranno inoltre presentati i satelliti (struttura e orbita) come mezzo di trasporto sul quale viaggiano sensori e strumenti per l’acquisizione dei dati.

Corso introduttivo sul telerilevamento e l’analisi di dati ambientali.
Negli incontri saranno presentati e discussi, in modo semplice ma scientificamente rigoroso i seguenti argomenti:
1. i satelliti come piattaforme di osservazione della Terra dalla spazio: struttura del satellite, sistema di lancio, orbita. Il problema della spazzatura spaziale;
2. i satelliti come mezzo di trasporto di strumenti di misura: sensori per l’acquisizione dei dati dallo spazio a confronto con strumenti classici per l’esecuzione di misure da terra. Struttura degli strumenti, limiti e vantaggi dell’uso di ciascun tipo di strumento;
3. dati e immagini da satellite: come si interpretano, come si analizzano e quali sono le informazioni che se ne possono ricavare. Applicazioni nell’ambito degli studi ambientali e climatici.
Alla fine di ogni incontro verrà svolto un breve laboratorio in cui saranno presentate semplici attività didattiche da svolgere in classe.

Destinatari: insegnanti di scuola primaria e secondaria di 1° e 2° grado
Relatore: Elena Arabini (insegnante e ricercatrice nel settore telerilevamento)
Durata: 3 incontri di 2 ore per un totale di 6 ore
Date e orario: mercoledì 27 febbraio, 12 e 19 marzo 2008 dalle 17 alle 19
Sede: Memo viale Barozzi, 172 - Modena
 
Informazioni sul corso
Katia Sighinolfi  tel. 059 2034332
e-mail: katia.sighinolfi@comune.modena.it

Ultimo aggiornamento: 18/10/07


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0