Funzionamento intellettivo limite: situazioni di borderline cognitivo

DOCUMENTI ALLEGATI
questionario di verifica  questionario di verifica  (72,00 Kb)
Analisi della problematica, presentazione di casi e discussione su casi presentati dai partecipanti
 
Il Funzionamento Intellettivo Limite (FIL) interessa allievi che pur avendo difficoltà cognitive, di apprendimento e di adattamento risultano ai test di intelligenza senza ritardo mentale (e quindi, di norma, non certificati in situazione di handicap e senza le caratteristiche per essere seguiti anche dall’insegnante di sostegno) e con un QI compreso fra 71 e 85. Si tratta di molti allievi (fra il 13 e il 14%, cioè circa un allievo su 7; 2 o 3 per classe).
Il corso affronta la problematica generale distinguendo le situazioni in cui il FIL non è dovuto a processi patologici biologici o da svantaggio socioculturale, da quelle in cui è causato da svantaggio socioculturale o da disturbi specifici di apprendimento o da sindromi genetiche. L’analisi di casi specifici (distribuiti ai partecipanti e commentati a piccoli gruppi) si propone di potenziare le capacità di comprensione di queste situazioni spesso molto complesse e di programmare interventi educativi e abilitativi. Particolare spazio sarà riservato anche all’analisi delle influenze che gli scarsi risultati scolastici possono avere a livello motivazionale e di sviluppo della personalità.
 
Programma
 
giovedì 29 gennaio 2009
Il Funzionamento Intellettivo Limite fra normalità e ritardo mentale
 
giovedì 12 febbraio 2009
Il Funzionamento Intellettivo Limite non dovuto a processi patologici biologici o a svantaggio socioculturale e quello causato da svantaggio socioculturale: analisi di casi
 
giovedì 26 febbraio 2009
Il Funzionamento Intellettivo Limite dovuto a disturbi specifici di apprendimento o a sindromi genetiche (Prader-Willi, Klinefelter, Turner, Cornelia de Lange): analisi di casi
 
giovedì 12 marzo 2009
Presentazione di casi da parte dei partecipanti: analisi e programmazione educativa e abilitativa
 
Destinatari: insegnanti (curriculari e di sostegno) di scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di I grado, operatori socio-sani-tari (psicologi, neuropsichiatri, logopedisti...) socio-assistenziali (educatori).
Relatore: Renzo Vianello - Università di Padova
Durata: 4 incontri di ore 2,30 ciascuno per un totale di 10 ore
Orario: dalle 16,30 alle 19
Sede: Memo - viale J. Barozzi, 172, Modena
 
Informazioni
Katia Ferrari tel. 059/2034326; e-mail: katia.ferrari@comune.modena.it

Ultimo aggiornamento: 05/11/08


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0