Osservare l'interlingua - 1░ livello

Una procedura sistematica per la valutazione delle competenze in italiano L2 nei bambini di cinque anni
 
in convenzione con le Direzioni Didattiche
 
con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena
 
Programma 
Il progetto intende proporre un percorso di formazione e sperimentazione educativa per la raccolta di campioni di lingua orale, che permetta una valutazione basata sui concetti di interlingua e sequenze acquisizionali. La valutazione è da intendersi nella logica del portfolio delle competenze, come documentazione di un percorso evolutivo mediante rilevazioni periodiche.
Le sue finalità sono essenzialmente formative: serve a comprendere i progressi degli apprendenti e mettere a fuoco le eventuali difficoltà e i punti di stasi, per potere programmare interventi formativi mirati ed efficaci. L’intervento è concepito in primo luogo per monitorare lo sviluppo linguistico e comunicativo dei bambini che non hanno l’italiano come lingua materna. Tuttavia, le procedure proposte sono utilizzabili con tutti i bambini frequentanti la scuola dell’infanzia e si raccoglieranno dati da diversi gruppi di soggetti.
 
Attività
- Sperimentazione e messa a punto di una serie di attività comunicative (task) che favoriscano la produzione di campioni di interlingua orale di una certa durata e rappresentatività, in modo da valutare l’emergenza e il consolidamento di varie strutture linguistiche aventi un particolare significato diagnostico.
- Sperimentazione e messa a punto di strumenti (schede di osservazione, griglie analitiche, tabelle) per facilitare l’analisi sistematica dei dati.
- Osservazione dei dati di interlingua e loro interpretazione per finalità didattiche.
 
lunedì 27 ottobre 2008
Presentazione del progetto. Concetti teorici fondamentali: interlingua, valutazione formativa, competenze linguistiche e comunicative. Indicazioni pratiche su come osservare l’interlingua.
Gabriele Pallotti - Università di Modena e Reggio
 
martedì 18 novembre 2008
Analisi di testi in interlingua raccolti in precedenza: valutazione delle competenze pragmatiche e testuali
Stefania Ferrari - Università di Verona
 
martedì 2 dicembre 2008
Analisi di testi in interlingua raccolti in precedenza: valutazione delle competenze grammaticali
Stefania Ferrari - Università di Verona
 
martedì 9 dicembre 2008
Dall’analisi di testi in interlingua alle strategie educative appropriate
Gabriele Pallotti - Università di Modena e Reggio
 
martedì 10 febbraio 2009
Analisi di testi in interlingua raccolti dalle scuole e proposte operative mirate
Stefania Ferrari - Università di Verona
 
martedì 3 marzo 2009
Analisi di testi in interlingua raccolti dalle scuole e proposte operative mirate
Stefania Ferrari - Università di Verona
 
aprile 2009
Conclusioni e programmazione di sviluppi ulteriori
Gabriele Pallotti - Università di Modena e Reggio
 
Risultati attesi
- Capacità di osservare sistematicamente le produzioni comunicative dei bambini, per fornire un quadro attendibile del loro sviluppo linguistico, ai fini del monitoriaggio dei progressi, dell’individuazione precoce delle criticità, della continuità tra scuola dell’infanzia e primaria.
- Capacità di programmare interventi didattici mirati, basati sull’osservazione sistematica dei comportamenti linguistici e comunicativi
 
Destinatari: insegnanti delle sezioni 5 anni delle scuole dell’infanzia statali di Modena
Relatore:
Durata: ore 17,30
Orario: dalle 16,30 alle 19
Sede: Memo – viale J. Barozzi, 172 Modena
 
Informazioni
Beatrice Iori tel. 059.2034334
e-mail: beatrice.iori@comune.modena.it
 
Ulteriore impegno richiesto ai partecipanti:
- 5 ore di lavoro in sezione per registrazione dati in compresenza
- 4 ore di lavoro individuale per trascrizione dati

Ultimo aggiornamento: 24/08/09


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0