Difficolta' e disturbi di attenzione/iperattivita'

Cosa sono, come si manifestano e cosa può fare l’insegnante

Il Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività (il cui acronimo inglese è ADHD) è diventato, negli ultimi decenni, una delle sindromi infantili più studiate e discusse al mondo.
Uno dei motivi dell’interesse che tale disturbo suscita è sicuramente l’alta incidenza che si riscontra nella popolazione infantile (si stima intorno al 3-5%). L’ADHD è un disturbo dello sviluppo che si manifesta con irrequietezza (eccessivo livello di attività motoria e/o verbale), impulsività, disattenzione che generano comportamenti disfunzionali a scuola, a casa e nella maggior parte delle attività quotidiane.
Gli obiettivi principali del corso consistono nell’informare sulle caratteristiche del disturbo e sulla sua evoluzione, sull’iter diagnostico e le diverse modalità di intervento che si possono attivare a scuola e a casa, sul fornire alla scuola e alla famiglia informazioni e strategie su come comportarsi e sugli atteggiamenti corretti da tenere con i bambini che presentano tali caratteristiche. Il punto di partenza, infatti, per qualsiasi intervento si decida di mettere in atto in presenza di difficoltà comportamentali consiste nel riuscire ad assicurare al bambino, nei vari contesti, il maggior grado di benessere emotivo.

Date: mercoledì 9 e mercoledì 23 marzo 2011
Destinatari: insegnanti di scuole di ogni ordine e grado, educatori, operatori socio-sanitari
Relatrice: Martina Pedron Centro Regionale di Ricerca e Servizi Educativi per le difficoltà di apprendimento - Padova
Durata: 2 incontri di 3 ore ciascuno, per un totale di 6 ore
Orario: dalle16.30 alle 19.30
Sede: Memo – viale J. Barozzi, 172 Modena


Ultimo aggiornamento: 09/08/10


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0