La motivazione ad apprendere

in convenzione con le Direzioni Didattiche di Modena

Sebbene in questi anni si sia sviluppata un’ampia riflessione sulla motivazione ad apprendere, permangono ancora molte convinzioni e pratiche che si fondano sull’idea che la motivazione sia una dote naturale (una specie di qualità come l’intelligenza) o “una” caratteristica dello studente. La motivazione, come altre capacità, è invece un “costrutto psicologico” ovvero la risultante di molte variabili (pensieri, emozioni, esperienze, giudizi, contesti, ecc.).
Più che di “una” motivazione, si dovrebbe parlare di molte motivazioni. Due o tre studenti impegnati (o non impegnati) nello studio possono esserlo per motivi diversi. Chi studia per il voto chi per interesse, chi per i riconoscimenti che ottiene dai successi conseguiti. Lo stesso studente potrebbe avere una motivazione ad apprendere la matematica, ma non un’altra materia, a studiare con un insegnante, ma non con un altro. C’è chi si impegna nello studio, ma poi quasi improvvisamente perde la motivazione, altri sembrano disimpegnati, ma poi recuperano. La motivazione ad apprendere non è la causa dell’apprendimento, ma è una condizione molto importante.
La mancanza di motivazione pone seri problemi all’insegnamento, all’apprendimento e alla gestione della classe. In riferimento a questi fenomeni sono disponibili oggi molte conoscenze e strategie che possono consentire di interpretare e intervenire per incrementare o per recuperare o per favorire la motivazione.
Risulta importante riuscire a riconoscere e interpretare i sistemi motivazionali, saper predisporre un insegnamento motivante e sapere come intervenire nel recupero della motivazione a seconda delle cause che la indeboliscono o la minacciano.

Mercoledì 22 giugno 2011
dalle 13,30 alle 17,30

Giovedì 23 giugno 2011
dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 17,30

Venerdì 24 giugno 2011
dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 17,30

Destinatari: docenti di scuola primaria statale di Modena che hanno già partecipato alle precedenti attività formative del corso “Apprendimento cooperativo”
Relatore: Mario Comoglio - Università Salesiana di Roma
Durata: 2 giorni di 8 ore e 1 giorno di 4 ore, per un totale di 20 ore
Sede: Scuola primaria Pisano - Via Pisano, 6 Modena

Direttore del corso: Christine Cavallari - Dirigente scolastico 1° circolo di Modena

Ultimo aggiornamento: 09/08/10


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0