Pratiche e parole nelle interazioni in classe

Le dinamiche interattive fra insegnante e alunni sono cruciali per il positivo andamento delle attività didattiche e per il buon esito dei processi di apprendimento. Tuttavia, la capacità di vedere queste interazioni, di analizzarle e di riflettervi al fine di costruire e favorire prassi virtuose è stata per anni sottovalutata dai tradizionali percorsi di formazione.
In questi incontri, proponiamo una riflessione sulle interazioni in classe che prende spunto dagli studi osservativi che abbiamo condotto negli ultimi anni grazie alla disponibilità di alcune insegnanti di scuole primarie, che hanno accettato di mettersi in discussione facendoci “entrare” con la telecamera nelle loro aule.
Questo progetto di formazione mira a condividere una proposta di lettura delle interazioni che si fonda sull’importanza di cogliere le situazioni emergenti nel fluire delle pratiche didattiche, e di sfruttarle al fine di renderle risorse importanti per condurre la lezione verso esiti positivi in termini non solo di apprendimenti, ma anche di gestione della classe e relazione con gli alunni.

mercoledì 23 gennaio 2013
Osservare le interazioni nei contesti scolastici
Nel corso del primo incontro, di ordine teorico, vengono presentati e discussi i presupposti di un approccio interattivo, che vede nella comunicazione in classe lo strumento fondamentale per favorire i processi di insegnamento e apprendimento. In particolare, sono descritte e analizzate le diverse forme e funzioni che il discorso in classe può assumere.
Relatrice: Luisa Molinari, Docente Ordinario di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione, Università di Parma


mercoledì 6 febbraio 2013
‘Vedere’ i discorsi in classe
Il secondo incontro, di carattere laboratoriale, si serve di esempi concreti (video e trascrizioni) per discutere, prima in sottogruppi e poi in plenaria, le diverse tipologie di discorso in classe e metterne in evidenza le implicazioni in termini di apprendimento e partecipazione attiva degli alunni.
Relatrice: Consuelo Mameli, Dottoranda e Cultore della Materia in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione, Università di Parma


mercoledì 13 febbraio 2013
“Vedere’” gli alunni
Il terzo incontro, di carattere laboratoriale, utilizza esempi tratti da filmati o trascrizioni al fine di mostrare come l’osservazione sia un potente mezzo per valutare la qualità della relazione con gli alunni, per stimare il grado di visibilità di cui essi godono agli occhi dell’insegnante e infine per migliorare eventuali dinamiche interattive disfunzionali in classe.
Relatrice: Consuelo Mameli


mercoledì 27 febbraio 2013
Qualità educativa, qualità di processo
Il quarto incontro, di interesse teorico e metodologico, si propone di condividere alcune riflessioni in merito alla valutazione della qualità di una lezione, che non si riduce alla misurazione degli apprendimenti degli allievi in termini di risultati conseguiti, ma colloca tali risultati nel contesto dei processi interattivi, osservabili, tra insegnanti e alunni.
Relatrice: Luisa Molinari

Destinatari: insegnanti di scuola primaria e secondaria di I grado
Orario: dalle 17 alle 19
Durata: 4 incontri di 2 ore ciascuno per un totale di 8 ore
Sede: Memo - viale J. Barozzi 172, Modena

::: Iscrizioni dal 30 novembre 2012 :::


Ultimo aggiornamento: 11/09/12


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0