Mappe cognitive e comunicazione

Superare i disturbi specifici di apprendimento nella scuola secondaria

Il corso ha lo scopo di fornire ai docenti metodologie pratiche per affrontare i nuovi “problemi” creati da una eterogeneità di apprendimento, come quelli generati dall’avere in classe uno o più studenti con DSA.
Si inizia dalla tematica relazionale e, dopo aver affrontato nuove tecniche per organizzare la lezione (mappe e cooperative learning) si arriva all’aspetto più pratico della compilazione di un Piano Personalizzato.
A corso finito non solo si avranno certamente maggiori competenze su che cosa siano i DSA e come affrontarli, ma anche sull’integrazione di questi con il resto della classe, con chiari benefici sulla qualità (e la velocità) della didattica.


martedi 15 gennaio 2013
La comunicazione in classe
Il workshop, pratico e con esercizi, vuole dare alcune importanti elementi affinchè gli insegnanti possano comprendere quale sia il modo migliore di approcciarsi allo studente con DSA (e non) per ottenere ciò che viene richiesto e per rinforzare autostima e amore per il sapere
Relatore: Elena Perolfi, Formatrice e Docente qualificata al metodo PTM, della Fondazione Patrizio Paoletti per lo Sviluppo e la Comunicazione


martedi 22 gennaio 2013
Insegnare con le mappe cognitive
Workshop pratico in cui si lavorerà sull’uso delle mappe mentali e concettuali applicate alla didattica. Le mappe cognitive sono particolarmente importanti per lo studente DSA per affrontare le tematiche di apprendimento senza semplificare.
Relatore: Luisa Zaccarelli, formatrice e Docente di scuola Secondaria di II grado


martedì 29 gennaio 2013
Le mappe mentali per “leggere” i disturbi di apprendimento.
Come si può capire, anche a questo livello scolastico, se un ragazzo possa essere dislessico o discalculico? Quali sono i segnali che possono indurre a capire se è il caso di indirizzarlo ai test? Si può capire meglio una diagnosi? Queste ed altre domande trovano risposta in maniera pratica e attraverso la lettura e la decifrazione di mappe cognitive.
Relatore: Carlo Muzio, neuropsichiatra, specializzato nel metodo Feurstein, docente di neurolinguistica c/o l’Università di Pavia.


martedì 5 febbraio 2013
Le mappe mentali e il cooperative learning
Workshop pratico durante il quale verrà svolta una vera e propria simulazione di lezione in cooperative learning con la realizzazione di una mappa di gruppo a conclusione dei lavori. Il lavoro sarà poi riproducibile in classe.
Relatore: Luisa Zaccarelli


martedì 12 febbraio 2013
Piano Didattico Personalizzato: uno strumento per tutto e per tutti
La legge 170/2010 e il suo decreto attuativo del luglio 2011 prevedono una didattica personalizzata che può trovare nel PDP la sua piena attuazione. Lavorando su esempi concreti, anche proposti dai partecipanti, verranno messi a confronto modelli ed esperienze diversi.
Relatore: Cosima Mura, counsellor dell’apprendimento e formatrice AID

Destinatari: insegnanti di scuola secondaria di I e II grado
Orario: dalle 15 alle 18
Durata: 5 incontri di 3 ore ciascuno per un totale di 15 ore
Numero di adesioni: massimo 30 partecipanti
Sede: Memo - viale J. Barozzi 172, Modena

::: Iscrizioni dal 30 novembre 2012 :::



Ultimo aggiornamento: 11/09/12


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0