Potenziali di sviluppo e di apprendimento nei ragazzi con sviluppo tipico e disabilita' intellettive

in collaborazione con
Ufficio Scolastico Regionale
Ufficio XII – Ambito territoriale per la provincia di Modena


Le potenzialità di sviluppo e di apprendimento delle persone si esprimono diversamente a seconda del contesto in cui esse vivono.
Quali sono le potenzialità dei nostri allievi?
Quali sono le condizioni che ne favoriscono l’emergere e quelle che le contrastano?
A queste domande si intende innanzitutto rispondere nel corso in oggetto, fornendo indicazioni che valgono per tutti gli allievi (da quelli che forniscono le prestazioni scolastiche migliori a quelli con notevoli difficoltà di apprendimento). Su tali basi saranno quindi considerate le problematiche relative agli allievi con disabilità intellettive.
Esperienze di integrazione/inclusione (a partire dalla legge 517 del 1977) e ricerca internazionale e nazionale concordano nell’evidenziare che gli allievi con disabilità intellettive, rispetto al passato, si caratterizzano per:
1. un livello di funzionamento cognitivo superiore (miglioramento nella prestazione di test di intelligenza oltre il 50%, migliori prestazioni nell’attenzione e nella memoria, ecc.)
2. prestazioni adattive e scolastiche superiori anche a quanto prevedibile dalle prestazioni nei test di intelligenza (comunque superiori al passato; vedi punto 1).
Grazie a tali progressi anche la zona di sviluppo potenziale (Vygotskij) degli allievi con disabilità intellettive è ulteriormente aumentata e permette di ipotizzare ulteriori progressi futuri nel funzionamento cognitivo, nell’adattamento sociale e nelle prestazioni scolastiche, se si offre loro un ambiente familiare, scolastico e sociale adeguato.
Ai temi di cui sopra sarà dedicato il primo incontro.
Oggetto del secondo incontro saranno indicazioni specifiche per un ottimale intervento educativo, scolastico e abilitativo.
Un terzo incontro fornirà dettagliate proposte operative che tengano conto delle capacità affettive degli allievi inseriti in asilo nido, nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria.
Nel quarto e ultimo incontro, verranno considerati gli allievi inseriti nella scuola secondaria.
In tutti gli incontri si privilegerà, notevolmente, il confronto con i partecipanti.
NB: Saranno anche considerati i casi di allievi con disabilità intellettiva, gravi e con doppia diagnosi di disabilità intellettive e di autismo.

Calendario
giovedì 25 ottobre 2012
giovedì 22 novembre 2012
giovedì 13 dicembre 2012
venerdì 14 dicembre 2012

Destinatari: insegnanti di ogni ordine e grado scolastico, educatori, operatori socio-sanitari
Relatore: Renzo Vianello, Università di Padova
Orario: dalle 16.30 alle 19.30
Durata: 4 incontri di 3 ore ciascuno per un totale di 12 ore
Sede: Memo - viale J. Barozzi 172, Modena

Ultimo aggiornamento: 11/09/12


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0