Il gioco. Uno strumento multidisciplinare

Un seminario pratico

in collaborazioen con
Istituto Storico di Modena

martedì 11 settembre 2012
dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

Il filo conduttore della giornata è il gioco nella sua accezione cognitiva e didattica.
A docenti e operatori educativi è offerta una riflessione  sulle potenzialità cognitive che il gioco mette in campo sul versante della socializzazione, dello sviluppo di abilità importanti quali la visione tattica e strategica e su quello della comprensione dei fenomeni complessi legati alla disciplina geo-storica con attenzione alle attinenze che intrattiene con il campo delle scienze biologiche (evoluzione, ominazione).
La giornata intende presentare materiale didattico e spunti multidisciplinari, nonché esemplificazioni di giochi- laboratori da condurre autonomamente in classe, caratterizzati da provata efficacia didattica e altresì utili a stimolare la creatività e l’interesse negli studenti e alla necessità ormai cronica di ottimizzare i tempi scolastici.
L’organizzazione prevede due sessioni: nella mattina gli interventi degli esperti e la simulazione dei giochi per gruppi di partecipanti a rotazione; nel pomeriggio prosecuzione del lavoro per gruppi a rotazione e, in chiusura, la discussione e le conclusioni degli esperti. alla necessità ormai cronica di ottimizzare i tempi scolastici.

In particolare:
Andrea Ligabue illustrerà, anche attraverso esercitazioni pratiche, come giochi da tavolo moderni opportunamente scelti possono essere non solo un veicolo di contenuti curriculari ma soprattutto uno strumento didattico formidabile per sviluppare e stimolare nei ragazzi la tattica e la strategia, doti fondamentali nella vita e nell’ambito lavorativo.

Antonio Brusa tratterà il tema “Verso la città” articolato in quattro proposte ludico-didattiche:
- Nicchia! (il rapporto di un essere vivente con l’ambiente)
- L’ambiente perfetto (La ricerca di un habitat adatto agli insediamenti)
- Tre tribù (la fondazione di un villaggio); Il re di Ur (il governo di una città)

Roberto Guidetti durante la sessione mattutina proporrà giochi su temi inerenti il concetto di nicchia ecologica, adattamento, e delle relazioni tra ambiente ed adattamenti. Si sperimenteranno attività di cooperative learning ed apposite schede gioco che richiedono l’uso di semplici e comuni oggetti quotidiani.

Nella sessione pomeridiana, proporrà giochi su temi inerenti la genetica, l’evoluzione dell’uomo e il concetto di “razza”, utilizzando semplici immagini e schede ludico-didattiche.
Le attività delle 2 sessioni vedranno la collaborazione di Matteo Bisanti (Università di Modena e Reggio Emilia).

Relatori: Antonio Brusa - Università di Bari;
Andrea Ligabue - Ludologo;
Roberto Guidetti - Università di Modena e Reggio Emilia
Destinatari: docenti di scuola primaria, secondaria di I e di II grado
Sede: Sala delle Giunchiglie,scuola secondaria Marconi via Canaletto Sud 110/a, Modena
Coordina: Giulia Ricci, Istituto Storico di Modena

L’incontro fa parte anche del programma Buon anno scuola!  

Ultimo aggiornamento: 06/08/12


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0