Figurine: arte, grafica,stampa

in collaborazione con
Museo della figurina di Modena

Il corso, teorico e pratico, rivolto ai docenti di educazione artistica, tecnologia, storia dell’arte, insegnanti di sostegno e educatori (scuola secondaria di I e II grado), si pone l’obiettivo di ampliare la conoscenza di un medium come la figurina – uno dei prodotti tipici del territorio e riconosciuto anche all’estero come eccellenza –spesso noto unicamente per l’uso personale che se ne è fatto da piccoli, ma di cui frequentemente si ignorano le origini, le implicazioni socio-culturali, le caratteristiche tecnico-artistiche.
Si comincia con una visita al Museo, necessaria per conoscere più da vicino le figurine e i materiali affini e capire come si realizzavano questi cartoncini colorati. Grazie alla tecnica cromolitografica questi ephemera sono brillanti, coloratissimi e ricchi di mezzi toni. Tanti artisti – tra gli altri Cappiello, Dudovich, Mucha, Nizzoli, Bioletto, Depero – hanno firmato bolli chiudilettera, etichette d’albergo, cartoncini pubblicitari che vengono ancora oggi considerati capolavori. Molti di questi sono conservati al Museo della figurina e rappresentano ancora oggi dei punti di riferimento imprescindibili per grafici e pubblicitari.
Le lezioni successive sono laboratori dedicati alla più antica delle tecniche di stampa, la xilografia, grazie alla quale fu possibile la riproduzione delle immagini in multipli. Forme, linee e tratteggi vengono asportati da una matrice lignea con apposite lame e sgorbie. Sulle parti che rimangono a rilievo dopo essere state inchiostrate viene appoggiato un foglio che premuto a mano o con una racla permette la stampa della figura incisa. Da tecnica artigianale medievale, diventa un linguaggio espressivo autonomo agli inizi del Novecento. Inizialmente realizzata su matrici di legno, oggi viene eseguita su materiali plastici, pvc, cellotex, cartone pressato e linoleum, quest’ultimo materiale scelto per l’attività del corso. Il laboratorio è studiato per essere riproposto in classe.


►giovedì 22 ottobre 2015 dalle 15 alle 17
Lezione-visita guidata al Museo della figurina a cura di Paola Basile e Thelma Gramolelli.
Ci si soffermerà soprattutto sulla tecnica principe delle figurine, la cromolitografia, e sugli stili artistici predominanti nelle figurine, come il Liberty e l’Art Deco.

►giovedì 29 ottobre  e giovedì 5 novembre 2015 dalle 15 alle 17.30
Laboratorio di xilografia, la più antica tecnica di riproduzione multipla delle immagini, con Maurizio Zucchellini.
Dopo una breve presentazione e alcuni cenni storici si inizia con il disegno preparatorio e si procede con l’incisione, ad incavo e rilievo, con segni positivi e negativi; si imparano le diverse forme e tipologie di tratteggio e si arriva alla stampa monocromatica del proprio elaborato.

Destinatari: insegnanti di educazione artistica, tecnologia e storia dell’arte; insegnanti di sostegno e educatori scuola secondaria di I e II grado

Relatori: Paola Basile, responsabile del Museo
Thelma Gramolelli, curatrice del Museo
Maurizio Zucchellini, pittore, incisore, scultore e insegnante di Arte e Immagine

Durata: 3 incontri per un totale di 7 ore

Sedi: Museo della figurina, Corso Canalgrande 103 Modena presso la sala espositiva e il laboratorio didattico

Numero di adesioni: massimo 25 partecipanti

Informazioni sul corso: Thelma Gramolelli, tel. 059 2033093
thelma.gramolelli@comune.modena.it

Si segnalano gli itinerari n. 445 - 446 “Museo della figurina-mostra permanente” e “Museo della figurina-mostra temporanea" disponibili per le attività in classe



Ultimo aggiornamento: 03/09/15


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0